martedì 3 gennaio 2012

Ricette furbe: le lasagne al radicchio

L'ho fatto. Lo so, non avrei dovuto, ma accade: l'allieva ha tradito la maestra, un po'come Anakin tradisce Obi-Wan. Sono passata al lato oscuro: ho riprodotto una ricetta di .... Benedetta Parodi. Lo so, l'Arabafelice ha tutto il diritto di sconfessarmi, ma quando ho visto il tardivo di Treviso non ho resistito ed ho cucinato le lasagne della Parodi, adocchiate sia sul suo libro che in trasmissione.

La preparazione è avvenuta il pomeriggio precedente al... ehm... prima che indossassi l'elegante collarone, la consumazione due giorni dopo (dovevano essere il piatto forte del pranzo del primo dell'anno!). Vi dico solo che sono state pienamente apprezzate dai commensali, Radioamatore compreso che non ama le verdure.

Ingredienti per 4 persone

  • Uno/due cespi di radicchio (ora che è stagione, se mettete le mani su quello di Treviso a prezzi umani provate con quello, altrimenti va bene anche uno "normale").
  • 200 grammi di stracchino
  • 1 cipolla (rossa, possibilmente)
  • 1 confezione di pasta per lasagne (ovviamente, io ho usato la Sfogliavelo Rana, amica di tutte le cuoche con poco tempo e poca pratica).
  • 1 piccola scamorza (affumicata o meno)
  • Olio EVO
  • Sale
  • Facoltativo: parmigiano per gratinare.

Procedimento

Stufare dolcemente la cipolla affettata nell'olio (se iniziasse a bruciacchiare, ammorbidire con un po'd'acqua); lavare il radicchio e tagliarlo a pezzi piccoli. Quando la cipolla è pronta, aggiungere il radicchio e portare a cottura (ci vorranno non più di 5/10 minuti); spegnere il fuoco. Tagliare a dadini la scamorza. Nel bicchiere del frullatore a immersione mettere lo stracchino e il radicchio con tutto il sugo rilasciato; frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Assaggiare ed aggiustare di sale.

Montare le lasagne: nella teglia mettere un po'di crema al radicchio, la sfoglia, i dadini di scamorza, continuando ad alternare fino ad esaurimento degli ingredienti (le dosi sono per 4 persone, con una teglia piccola vengono 4/5 strati). Concludere con la crema e spolverare eventualmente con parmigiano).

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 15/20 minuti.

Gnam!!!

6 commenti:

  1. Ora invece mi sconfessi tu...è che a me Benedetta Parodi non dispiace affatto!!! E' una adepta della setta della cucina furba, e questo me la rende simpatica :-)))

    RispondiElimina
  2. @ Arabafelice

    Guarda, è da un po'che rimurgino su un'intervista ad una della "guru" della cucina "Non furba" che ha avuto parole sprezzanti per la Parodi e per Alessandro Borg(h)ese con un tono molto supponente.
    Io quasi quasi scriverei la risposta...

    RispondiElimina
  3. confesso, a me Alessandro me piace da impazzi', cucina o meno...

    RispondiElimina
  4. Una curiosità: cosa rende una ricetta, una "ricetta furba"? ;)

    Io di solito preparo le crepes al radicchio e ricotta http://hovogliadichiacchiere.wordpress.com/2008/03/12/post-mangereccio-i-primi/
    ma, appena se ne presenta l'occasione, proverò queste lasagne! :*)

    Ciao, Fior

    RispondiElimina
  5. Swag Bucks is a very recommended work from home site.

    RispondiElimina