giovedì 5 settembre 2013

Le gioie della spesa

Ah, le ferie. Tempo di riposo, tempo di sole e tempo di spesa; casa Radioamatore a paesello iniziava ad aver bisogno di un po'di rimessa, quindi portabagagli svuotato, preventivo giro di volantini on line e si parte di buona lena per i supermercati. 

Primo supermercato, come da volantino si prende la Radler a 0,45 euro alla lattina da mezzo litro
Lasciamo lì quella nuova al pompelmo e ci limitiamo al limone, facendo scorta per tutto l'inverno. Non c'è ancora la super offerta di patate e cipolle, ma 0,29 euro al chilogrammo ci convincono a prenderne un paio di sacchi. La sorpresa viene dalla cioccolata Milka in offerta a 0,79 euro a tavoletta. Altra scorta, altro giro. Lasciamo perdere il Kukident a 4,29 euro al tubetto da settanta grammi? Giammai! Non abbiamo bisogno di frutta e verdura ulteriore, ma ci sono belle iniziative del tipo "più compri, meno paghi". Altro giro, altra corsa, altro supermercato per prendere il dado da brodo professionale in cestelli da mezzo chilogrammo per un regalo. Chiudo un occhio mentre il Radioamatore compera le sigarette a 4,50 euro a pacchetto (ma perché non smette?) e ci dirigiamo al discount, giusto per un giretto, tanto che non prendiamo nemmeno il carrello. All'inizio.
Dopo un minuto netto esco ad afferrare il carrello che si riempie in dieci secondi; prendo due confezioni di dolcificante a 0,99 euro per 1200 pasticche, la marmellata allo stesso prezzo per mezzo chilogrammo, il Radioamatore arraffa patatine di ogni sorta a 1,29 euro al pacchetto e prendiamo due confezioni di cioccolatini da regalare a 1,99 euro l'una. Sono molto carine, i cioccolatini sono addirittura "stampati" con il nome della marca ed incartati ad uno ad uno.

Non ho bisogno della mozzarella di bufala, che a undici euro al chilogrammo non è male. All'uscita, mi accorgo di aver cannato il deodorante roll on a 0,69 euro a confezione. Mannaggia, sarà per la prossima. 
L'inverno si avvicina e i polmoni dell'Economa inizieranno come al solito a dare i numeri; eccoci in farmacia, a comprare Aspirina e Paracetamolo. 50 pasticche di Aspirina a 9,50 euro e 60 di paracetamolo 500 mg a 7,20 dovrebbero sistemarmi per un paio di brutte stagioni. Bon, è ora di rientrare, andiamo a fare benzina al distributore conveniente: 1,473 euro al litro e pronti a tornare a casa.

Scusate, scordavo di dirvi i nomi dei supermercati: il primo è un Billa, il secondo un Despar, il discount è un Hofer. Purtroppo l'ultima indicazione non è molto utile, Hofer o meglio Aldi Sud non c'è in Italia. Orpo, ma non mi sarò mica scordata di dirvi che la spesa l'ho fatta in Austria? 



8 commenti:

  1. Ahahahahaahah c'era il trucco ;)

    Ti sfido comunque a comprarla qui, l'Aspirina: la metà di quanto l'hai pagata in Austria...e quella originale, eh, mica imitazioni cammellate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi ci far pensare, con tutta quella che consumo d'inverno...

      Elimina
  2. Allora hai seguito i consigli del tipo simpatico come un pugno nello stomaco del filmato di quest'inverno sulla spesa in Germania?
    Io non essendo automunita solo supermercati sotto casa, ma la mia spesa è abbastanza ridicola in quanto a quantità
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simpatico come il mal di pancia, ma aveva ragione

      Elimina
  3. e con l'ultima frase ti prenderei tanti tanti "complimenti" ^_^


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora per qualche mese stop, la casa scoppia per la spesa fatta.

      Elimina
  4. Ti sei scoperta con il prezzo della benzina...

    RispondiElimina